La ricerca per la scuola: ciclo di webinar organizzati dal Centro Crespi

Care e Cari Insegnanti,

la sospensione della frequenza di servizi educativi e della scuole di ogni ordine e grado a causa del Covid19 ha determinato una situazione difficile in primo luogo per i bambini e le bambine, per le ragazze ed i ragazzi del nostro Paese e per le loro famiglie, così anche per insegnanti ed educatori, generando insicurezza, sconcerto, disorientamento, ma anche tanta voglia di reagire, di trovare soluzioni originali e innovative grazie alla grande professionalità degli operatori dei servizi e delle scuole.

L’Alma Mater Studiorum Università di Bologna sente la responsabilità ed il bisogno di rimanere in contatto con chi, oggi come ieri, si occupa e preoccupa per la qualità dei servizi educativi e delle scuole in una prospettiva di educazione democratica e inclusiva.

Attraverso il Centro CRESPI (Centro di ricerca educativa sulla professionalità dell’insegnante) del Dipartimento di Scienze dell’Educazione, abbiamo pensato di mettere a disposizione alcuni dei nostri risultati di ricerca per dialogare con voi su alcune tematiche che crediamo siano importanti per “un fare scuola di qualità” in qualsiasi contingenza ci si possa trovare, come in quella attuale di emergenza.

Il Centro CRESPI è costituito da una rete di studiosi e ricercatori di molte Università italiane che da tempo condividono l’interesse per la promozione della professionalità docente attraverso la costruzione di percorsi comuni di ricerca, in un quadro di collaborazione inter-istituzionale. In questo particolare momento storico – così complesso e doloroso per tutti noi e per la nostra Scuola italiana – siamo certi che costruire occasioni di dialogo e di confronto scientifico sia un bene prezioso per aver cura dell’insegnamento e della Scuola stessa.

Il programma sempre aggiornato e tutte le info dal sito del CRESPI: clicca qui.

Ecco la locandina con tutti i seminari: LOCANDINA MAGGIO-GIUGNO OK

Diffondete l’iniziativa…

Pubblicato in Comunicazioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Da Laura Morante a Nicola Rignanese, da Pavoletti a Licia Troisi…. nomi noti leggono per Leggere:forte!

nicola rignanese Ascoltare Pinocchio dalle voci di Nicola Rignanese (sì non è un refuso… “voci” al plurale) è un’esperienza divertentissima. Rignanese, attore noto al grande pubblico per essere la “spalla” di Antonio Albanese in tutti i suoi film, ha scelto di caratterizzare una sua riduzione di Pinocchio attraverso un’idea meravigliosa: ogni personaggio è caratterizzato da un dialetto diverso. Così accade che questo suo bellissimo Pinocchio diventi un affresco dei dialetti italiani, imperdibile. Un esempio, un solo esempio per raccontare la nuova iniziativa del progetto Leggere:forte!, quella di coinvolgere volti noti. Dal calcio al cinema, dal teatro alla scrittura, al giornalismo. Volti noti che prestano la propria voce e le proprie abilità per aggiungersi ai borsisti di ricerca dell’Università di Perugia (Dipartimento FISSUF) e alle educatrici e insegnanti che hanno messo a disposizione, gratuitamente, audio e videoletture per ogni ordine e grado scolastico in questo tempo davvero particolare. Grazie all’impegno e ai contatti di  LaAV letture ad Alta Voce e degli stessi borsisti di ricerca possiamo goderci anche queste splendide “letture illustri”. Ascolta Pinocchio letto da Nicola Rignanese: prima parte, clicca qui – seconda parte, clicca qui. Ascolta I casi impossibili di Zoe&Lu, Un’amica da salvare, letto da Licia Troisi, clicca qui. Ascolta Leonardo Pavoletti che legge un estratto da Il Piccolo Principe, clicca qui. Puoi ascoltare altre voci note e tutte le 200 audio e videoletture cliccando qui.   Per comprendere meglio il progetto Leggere:forte! clicca qui.  L’educazione 0/6 in Toscana non si ferma, una guida alle molte risorse qui: clicca. Ci sono anche Due GUIDE GALATTICHE per astronauti 0/3 e astronauti 3/6: clicca qui.

Pubblicato in Comunicazioni, Ricerca (materiali) | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Aristotele e Dante scoprono i segreti dell’Universo. Un potenziale best seller ….

aristot e dante Chiaro, titolo e copertina non aiutano, ma fidatevi. Delicatissimo, divertente, delizioso, ben scritto, necessario. Perfetto per le secondarie di primo grado e il primo biennio della secondaria di primo grado.

La storia di un amicizia maschile, la storia di un amore. Romanzi come questi bisogna leggerli e basta, ad alta voce, a scuola. Senza bisogno di troppe discussioni se non sorgono spontanee, ma anche senza timore alcuno di raccontare la realtà.

Quando mia madre invitava le sue amiche della parrocchia, finiva sempre che mi sentivo soffocare. Non tanto perché le sue amiche avevano tutte più di cinquant’anni. E neanche per via di tutti quei loro commenti su come stessi crescendo e diventando un bravo ometto e via dicendo.. Cioè, sapevo distinguere i vari tipi di stronzate. E quelle erano stronzate tutto sommato innocue, dette con affetto e in buona fede. Potevo anche sopportare che mi abbracciassero e mi spupazzassero e dicessero cose tipo “Lasciati guardare” […] La cosa che davvero mi mandava in bestia era il fatto che mia madre avesse più amici di me. Era una roba tristissima.” (pagg. 9 e 10 dell’edizione italiana, Loescher)

Queste sostanzialmente le parole necessarie per descrivere il romanzo di Benjamin Alire Saenz. Peccato per l’edizione scolastica scolastica… con cui è arrivato in Italia, ha il potenziale di un best seller anche con questo titolo così infelice…, ma certo se poi fai di tutto per renderlo poco attraente… eccolo qui: clicca

Una recensione fresca e giusta: clicca qui.

Pubblicato in Sto leggendo | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Pronti per viaggiare nello spazio? Due guide galattiche per astronauti 0/3 e astronauti 3/6 – GRATUITE (dalla Regione Toscana)

viaggio spaziale
Ciao bambini, benvenuti
su pianeti sconosciuti.
Siamo dei ricercatori
o forse siamo esploratori?
Il permesso per partire,
serve a tutti per venire?.
No, non serve per davvero,
è invitato il mondo intero.
Per partire cosa occorre?
un cavallo in una torre?
una mucca in mezzo al prato?
una tavola, un gelato?
Serve solo l’attenzione,
tieni a mente la missione
segui bene le istruzioni,
parti a caccia di emozioni.
Dai che il viaggio sta partendo
i motori stan ruggendo
Su bambini, ora si parte
ce ne andiamo fino a Marte…

Due guide gratuite, rivolte a genitori, educatrici e insegnanti di bambini 0/3 e bambini 0/6 perché questo tempo non diventi un dramma per loro, perché diventi un’occasione di apprendimento e di relazione con i propri cari, perché si possa, comunque, viaggiare lontano, lontanissimo, con la fantasia. Percorsi, guide alle risorse on line, proposte di attività articolate secondo le aree di apprendimento: lessico, scienze ed ecologia, motricità, emozioni, numeri e forme, arte, musica e spettacolo, inglese…colori. Per imparare divertendosi. Pronti per il viaggio nello spazio?

La pagina di presentazione della Regione Toscana: clicca qui.

In un tempo record, per ovviare alla assoluta mancanza di attenzione che a livello nazionale stanno ricevendo i bambini nella fascia 0/6 e per sostenere il sistema, in accordo con la Regione Toscana il gruppo di ricerca di Leggere:Forte! si è messo a disposizione per fornire risorse per educatrici, insegnanti e genitori perché … l’educazione e istruzione 0/6 non si fermi! Due Guide bellissime, due spazi sconfinati…

La Guida Galattica per viaggiare nel tempo e nello spazio anche al tempo del Coronavirus 0-3, scarica gratuitamente: clicca qui

La Guida Galattica per viaggiare nel tempo e nello spazio anche al tempo del Coronavirus 3-6, scarica gratuitamente: clicca qui.

Lo 0-6 in Toscana non si ferma: clicca qui.

Il canale Youtube della Regione con la playlist gratuita di oltre 120 videoletture e audioletture: clicca qui.

Risorse on line gratuite per la lettura: clicca qui

Radio LaAV per leggere forte: clicca qui.

E-book e audiolibri gratuiti in rete: clicca qui.

Webinar gratuito con Federico Batini e Martina Evangelista sulla lettura ad alta voce: clicca qui.

 

Pubblicato in Comunicazioni, Ricerca (materiali) | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

L’educazione 0/6 in Toscana non si ferma

La Regione sta valorizzando le esperienze creative dai territori per non fermare l’educazione 0/6. Qui puoi trovare la presentazione, le modalità, i finanziamenti, le risorse: clicca qui.

Ecco qui una selezione delle prime esperienze (altre ne seguiranno): clicca qui.

Ovviamente una delle proposte fondamentali è il progetto Leggere Forte, che ho la fortuna e l’onore di aver ideato e di dirigere.

Tra le altre iniziative abbiamo creato una playlist sul canale ufficiale YouTube della Regione Toscana dove ad oggi ci sono ben 120 tra audioletture e videoletture realizzate grazie al gruppo di ricerca dell’Università di Perugia e alle educatrici e insegnanti della Regione Toscana, qui il link diretto alla playlist di letture sul canale: clicca qui.

Ed ecco una piccola selezione di alcune delle proposte per i più piccoli:

qui ci sono io che leggo Cinque piccole dita: clicca per vederlo

Irene legge la storia di Federico di Lionni: clicca qui

Diego legge Che rabbia!: clicca qui

Irene legge A tavolaaa! clicca qui

Sabrina legge lo splendido Io vado: clicca qui

Se ti sono piaciute nel canale ce ne sono ben 120… sempre in crescita…

Il progetto “Leggere: Forte!” è una politica educativa pluriennale della Regione Toscana finalizzata all’inserimento della lettura ad alta voce quotidiana nelle scuole di ogni ordine e grado e nei servizi educativi della Regione. La politica è realizzata grazie alla collaborazione e alla direzione scientifica dell’Università degli Studi di Perugia (Dipartimento Fissuf, cattedra di Pedagogia Sperimentale). I soggetti partner sono: Regione Toscana, Università degli Studi di Perugia (Dipartimento FISSUF), Cepell (Centro per il libro e la lettura), USR Toscana, Indire e con la collaborazione di Nausika/LaAV Letture ad alta voce.

La pagina ufficiale: clicca qui.

 

Il gruppo di ricerca di Leggere: forte! è così composto:

Direttore scientifico: Federico Batini.

Assegnisti di ricerca: Marco Bartolucci, Simone Giusti, Irene Scierri.

Borsisti di ricerca: Giulia Toti (coordinamento), Giulia Barbisoni, Irene Brizioli, Eleonora Cei, Barbara Ciurnelli, Benedetta D’Autilia, Diego Izzo, Lucia Lucchetti, Valerio Luperini, Andrea Mancini, Susanna Morante, Eleonora Pera, Elisa Carolina Puccetti, Mirko Susta, Sabrina Tobia.

 

 

 

Pubblicato in Appunti, Comunicazioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Il webinar su Lettura e Lessico di Giunti Scuola –

Ancora materiali a libero accesso di un webinar.

Lunedì 30 marzo ho tenuto un webinar per Giunti scuola rivolto a docenti di Livorno e Milano su Lettura e Lessico. Ottima occasione anche per parlare del libro in uscita per Giunti scuola “Storie e parole” che ho curato avendo la fortuna di avere come coautori Annamaria Cacchione, Simone Giusti e Patrizia Sposetti. Il libro è in uscita per Giunti scuola.

Ecco il video del seminario: clicca qui.

Ecco le slide del seminario: clicca qui.

Link ai due webinar del 26 e 27 marzo sulla lettura organizzati da Pratika e Giunti scuola sulla Lettura ad alta voce: clicca qui (primo webinar) e clicca qui (secondo webinar).

Pubblicato in Appunti, TFA e altri percorsi (materiali) | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Webinar 2 di 2. I materiali del secondo webinar sulla Lettura ad alta voce di Pratika e Giunti Scuola (Batini – Evangelista)

webinar-giuntiIn questo secondo seminario abbiamo approfondito, sopratutto grazie al contributo di Martina Evangelista,  gli aspetti pratici: come e cosa leggere a scuola, come e cosa leggere a casa e come e cosa leggere al tempo del Coronavirus.

Ecco il video con la registrazione del secondo webinar:clicca qui.

Le slide del secondo incontro: clicca qui.

Ed ecco i libri consigliati da Martina Evangelista e da me: clicca qui.

I materiali del primo webinar: clicca qui.

Grazie a tutti per l’incredibile partecipazione, davvero incredibile… abbiamo avuto quasi 6000 iscritti e esattamente 3001 e 3001 partecipanti (il massimo che il sistema regge). Tanti non hanno potuto seguire proprio perché il sistema può reggere al massimo 3001 persone, per questo Pratika e Giunti scuola hanno reso disponibile tutto anche in differita.

Pubblicato in Appunti, TFA e altri percorsi (materiali) | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti