Vessazioni a un adolescente di Vicenza

L’accusa? Essere gay.

Le conseguenze? Numero di telefono sparso alle fermate dell’autobus (con offerte omosessuale esplicite), violenza fisica e psicologica (chiuso nel bagno delle femmine), atti di bullismo omofobico (riviste gay inserite nello zainetto) etc…

Risultato? Alla fine i genitori hanno dovuto chiamare i carabinieri perché il ragazzo si era chiuso in casa e non voleva più uscire.

Ogni giorno si ripetono, in Italia, numerosi episodi di questo tipo. Pochissimi assurgono agli onori della cronaca… vogliamo intervenire Ministro Profumo?

Ecco il link alla notizia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...