Odette Toulemonde e altre sette splendide donne

Odette Toule.aspx

La seconda lettura del 2013, mentre già la terza è a metà… mi ha fatto conoscere donne straordinarie.

Odette Toulemonde… è il racconto eponimo di questa straordinaria raccolta. Il racconto è il più celebre perché Eric Emmanuel Schmitt (che già conosciamo per Il lottatore di sumo che non diventava grosso e per Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano), autore di questa raccolta di splendidi racconti con protagoniste tutte donne, diversissime tra loro, lo ha scritto all’inverso… rispetto a come siamo stati abituati… autore del film omonimo, infatti, dalla vicenda del film ha ricavato, proprio mentre lo stava girando, un racconto. Il film da cui è ricavato si intitola Lezioni di felicità. Tutti gli otto racconti sono stati in effetti scritti durante la lavorazione del film e, in un certo senso, raccontano otto percorsi di ricerca, di cambiamento, di vittoria o di sconfitte di altrettante donne, diversissime per livello di istruzione, per riscattarsi, per riprendere in mano la propria vita. Personaggi memorabili, come Wanda Wippening (che a tratti ricorda Zia Mame), la cui abilità principale risiede nel “sapersi sposare e nel sapere divorziare”, o un’incredibile Rosa Lombardi, avvolta nel mistero di essere chiamata principessa sino a rimanere nella testa di un uomo per una vita intera, l’ingenua e poi disillusa Aimée Favart, “bella, disponibile e cogliona” secondo le sue stesse parole, e Odette, vera esperta di felicità (di quella degli altri forse più che della propria) e altre grandissimi personaggi vincitrici e vinte… Una raccolta di racconti che dovrebbe essere letta alle adolescenti, insieme a molte altre, per consentire di immaginarsi e di progettare quale donna si vuole diventare…

Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Odette Toulemonde e altre sette splendide donne

  1. martina ha detto:

    Forse a me non hanno mai letto romanzi del genere…
    ma veramente si può immaginare e progettare quale tipo di donna essere??

  2. Federico Batini ha detto:

    Io credo proprio di sì…

  3. Pingback: Il bambino di Noè | Federico Batini

  4. Pingback: Monsieur Ibrahim e i fiori del corano, di Eric Emmanuel Schmidt | Federico Batini

  5. Pingback: Monsieur Ibrahim e i fiori del corano, di Eric Emmanuel Schmitt | Federico Batini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...