Call per Le storie siamo noi 2013

Presentazione del convegno in italiano: qui.

Presentazione del convegno in inglese: qui

Il 6 e 7 settembre 2013 si svolgerà la quarta edizione del convegno biennale LE STORIE SIAMO NOI.

Living Narratives

Lectures, researches, work-in-progress practices, narratives

4 th Biennial Conference on Narrative Guidance

Call for contributions

Stories are constituent parts of day-to-day life: every day we are put before thousands of narrative stimuli coming from narrative agencies (television, videogames, news, etc…). The stories, when used self-consciously, can become extraordinary tools to put in order and to give sense to our experiences, to imagine the future and face choices, to build our own identity and that of the group we are part of. The narrative guidance is a method for the self-development of people and the development of guidance competencies for communities, using narration and stories.

.The fourth edition of the Conference “LE STORIE SIAMO NOI” [“LIVING NARRATIVES”] (following the 2007, 2009, 2011 ones and the two editions of the seminar-related research in 2010 and 2012) will be held in September 2013.

This year the conference will deal with the following themes (titles could be changed, nonetheless they point at the relevant topics)

Reading as a tool for growth, development, expertise implementation and care as understood in manyfold senses.

– Stories and salutogenesis

– The use of literature and the development of people;

– Identity, history, interculture: narratives for educational guidance;

– Storytelling for vocational guidance.

We receive and evaluate proposals for contribution concerning the above mentioned topics or similar topics. The contributions should preferably focus on the researches carried out on the relevant field (though we will take into account also other kind of contributions) and  on experimentations.
The sessions are:
– Researches to be presented orally at the conference;
– Poster sessions;
– Work in progress practices.
It is also possible to propose workshops aimed at professionals and / or customers of other kind that can foster a very concrete kind of learning (through experimentation) of a narrative tool or a narrative pathway.

Researches and posters will be evaluated through double-blind review system and will be published in the booklet which will be distributed free of charge at the conference.
The work-in-progress practices will be evaluated and accepted or less, directly by the Scientific Committee of the Conference.

Any contribution to be evaluated must meet the following standards:

– it shall be received by May 20, 2013 in full form at direzione@pratika.net and s.giusti @ laltracitta.it

1       It shall include one abstract in Italian and one in English (mininum 5 lines, max 12 lines for the Italian abstract, for the English abstract 1 or 2 typewritten pages are required), and a translation in Italian with the original language text if the author is not Italian;

2       Length of papers min. of 4 and maximum 10 typewritten pages (oral presentation: it shall be synthesized and the speaking time shall not exceed 12 minutes);

3       It shall include the presentation slides supplied at the Conference in Italian and in English (within the end of March)

4       It is possible to send a video max. 4 minutes long (it will be published on the youtube channel of “Le storie siamo noi”);

For the Poster points 2 and 3 are replaced by the electronic submission of the poster itself and by about 5 pages of detail, for the work-in-progress practices a detailed description of the workshop itself shall be sent.

Format: 12 arial; single spacing; American notation format, complete bibliography.

The contributions that will not be accepted for the Conference, will nonetheless be uploaded and made available for consultation in the site of the Conference.

The project at a glance
“Living Narratives” is a project promoted by the two associations, Pratika (Arezzo) and the Association “L’Altra Città” (Grosseto), which worked from the bottom to build a network of actors able to co-organize and co-finance local promotion initiatives of a national methodology dedicated to educational guidance called narrative guidance.

The first three editions of the Conference – the main action of the project – involved a network of local agencies placed in the provinces of Grosseto, of Arezzo and, for the 2011 edition, of Siena, that ensured the sustainability of the project, and a network supporters and patrons interested in the dissemination of the results that ensured the soundness of the scientific and professional initiatives.

The network of local institutional actors that supported the first edition:
• Province of Grosseto
• Province of Arezzo
• Provincial School Office of Grosseto
• Provincial School Office of Arezzo
• Professional Institute L. Einaudi
• University Centre of Grosseto
• Province of Siena

The network of supporters and patrons national institutions:

• Tuscany Region
• Puglia Region
• Veneto Region
• University of Siena
• University of Florence
• University of Padua
• University of Trieste
• University of Foggia
• University of Perugia
• University of Naples “L’Orientale”
• University of Calabria
• ISFOL – Institute for the Development of Educational Workers

A network of scientific referees
The whole project, whose scientific program and coordination has been managed, from the beginning, by Federico Batini (University of Perugia, Pratika Association – Arezzo) and Simone Giusti (Association L’Alra Città – City of Grosseto), involved and rooted in the provinces Grosseto and Arezzo a group of skilled operators in various scientific areas, which is able to ensure over time the quality of the initiatives. In particular the following professors actively participated at the work of the Scientific Committee: prof. Paul Jedlowski (University of Calabria), prof. Giuseppe Mantovani (University of Padova), prof. Andrea Smorti (University of Florence), Prof. Natasha Tonelli (University of Siena).

Publishing
Since 2007 the following products have been edited and released:

The series “Le storie siamo noi” (Pensa Multimedia, Lecce) : dedicated to researches, tools, pathways, methods and theories useful to any operator in the field of narrative guidance (6 volumes and 2 dicactic dvd-rom).

SOME OF THE MOST IMPORTANT VOLUMES ON NARRATIVE GUIDANCE RECENTLY PUBLISHED :

Batini F., Giusti S., Jedlowski P., Longo G., Mantovani G., Massetti I., Smorti A., Tonelli N. (a cura di F. Batini e S. Giusti, 2010), Imparare dalle narrazioni, Milano, Unicopli.

Batini F., Giusti S., Jedlowski P., Mantovani G., Scarpa L.., Smorti A. (a cura di F. Batini e S. Giusti, 2009), Le storie siamo noi. Gestire le scelte e costruire la propria vita con le narrazioni, Napoli, Liguori.

Batini F., Fontana A. (2010), Storytelling Kit. 99 esercizi per il pronto intervento narrativo, Milano, ETAS

Anfossi R., Paolini A., Sciarretta F., Vidotto P. (2009), Strumenti narrativi per il successo formativo, Trento, Erickson.

Batini F., Giusti S. (2008), L’orientamento narrativo a scuola. Lavorare con le competenze per l’orientamento dalla scuola dell’infanzia all’educazione degli adulti, Trento, Erickson.

Batini F. (2011), Storie, futuro e controllo, Napoli, Liguori.

Giusti S. (2011), Insegnare con la letteratura, Bologna, Zanichelli.

“LE STORIE SIAMO NOI” ON YOUTUBE:

http://www.youtube.com/user/lestoriesiamonoi

Chiamata a contributi                                         

Le storie fanno parte della vita di ogni giorno: siamo sottoposti quotidianamente a migliaia di stimoli narrativi da parte delle agenzie narrative (televisione, videogiochi, cronaca, ecc…). Le storie, se usate consapevolmente, possono diventare degli straordinari strumenti per mettere ordine e dare un senso alle esperienze, per immaginare il futuro e gestire le scelte, per costruire la propria identità e quella dei gruppi di cui facciamo parte. Le storie sono uno strumento per lo sviluppo delle persone, per l’assunzione di potere e controllo (empowerment) sulla propria vita e sulle proprie scelte. L’orientamento narrativo è una metodologia per lo sviluppo delle competenze orientative delle persone e delle comunità attraverso l’utilizzo della narrazione e delle storie.

La quarta edizione del convegno LE STORIE SIAMO NOI (dopo quelle del 2007, del 2009, del 2011 e le due edizioni del seminario di ricerca collegato nel 2010 e 2012) si svolgerà il 6 e 7 settembre del 2013.

Il convegno approfondirà le seguenti aree tematiche quest’anno (i titoli sono suscettibili di variazione ma sono indicativi degli argomenti trattati):

– La lettura come strumento di crescita, sviluppo, implementazione di competenze e come cura inteso in sensi molteplici.

–       Storie e salutogenesi

–       L’uso della letteratura e lo sviluppo delle persone;

–       Identità, storia, intercultura: le narrazioni per una didattica orientativa;

–       Storytelling per orientamento.

Si ricevono e valutano pertanto proposte di contributo attorno a queste tematiche o intorno a tematiche vicine. I contributi si centreranno preferibilmente su ricerche svolte sul campo (tuttavia saranno valutati anche altre tipologie di contributi).

Le sessioni disponibili sono:

ricerche da presentare oralmente al convegno;

– sessione poster;

– cantieri di pratiche.

Si possono proporre anche laboratori nei quali ci si rivolgerà a professionisti e/o utenti di altro tipo favorendo l’apprendimento molto concreto (facendolo sperimentare) di uno strumento di tipo narrativo o di un percorso narrativo.

Ricerche e poster saranno valutate con il sistema della revisione a doppio cieco e saranno pubblicati nel quaderno che verrà distribuito gratuitamente al convegno.

I cantieri di pratiche saranno valutati ed accettati o meno direttamente dal Comitato Scientifico del Convegno.

Ogni contributo per essere valutato dovrà rispettare le seguenti norme:

– essere ricevuto entro il 20 maggio 2013  in forma completa all’indirizzo direzione@pratika.net e s.giusti@laltracitta.it

  1. abstract in italiano ed inglese (minimo 5 righe, massimo 12 righe per l’abstract italiano, si richiede invece un abstract in inglese di 1/2 cartelle) traduzione in italiano e testo originale se di autore straniero;
  2. contributo di min 4 e max 10 cartelle (nell’esposizione orale dovrà essere sintetizzato e non dovrà superare i 12 minuti);
  3. diapositive dell’intervento che si propone di fare al convegno in italiano ed inglese (anche entro fine mese di marzo);
  4. eventuale intervento video non superiore ai 4 minuti (che sarà pubblicato nel canale youtube de “Le storie siamo noi”).

I punti 2 e 3 sono sostituiti per il poster da un invio elettronico del poster medesimo e da circa 5 cartelle di dettaglio; per i cantieri di pratiche da una descrizione di dettaglio del laboratorio medesimo

Formati: carattere 12 arial; interlinea singola; notazione americana; bibliografia completa.

I contributi che verranno ritenuti non idonei saranno comunque resi disponibili nel sito del Convegno.

Il progetto in sintesi

“Le storie siamo noi” è un progetto promosso da due associazioni, Pratika di Arezzo e L’Altra Città di Grosseto, le quali hanno lavorato dal basso per costruire una rete di attori capaci di co-organizzare e co-finanziare un’iniziativa di animazione territoriale a carattere nazionale dedicata alla metodologia di orientamento formativo che prende il nome di orientamento narrativo.

Le prime tre edizioni del convegno – l’azione principale del progetto – hanno coinvolto una rete di attori locali delle province di Grosseto, di Arezzo e, per l’edizione 2011, di Siena, capaci di garantire la sostenibilità del progetto, e una rete di sostenitori e patrocinatori interessati alla diffusione dei risultati e in grado di garantire la solidità scientifica e professionale delle iniziative.

La rete di attori istituzionali locali che ha sostenuto le prime edizioni:

• Provincia di Grosseto

• Provincia di Arezzo

• Ufficio Scolastico Provinciale di Grosseto

• Ufficio Scolastico Provinciale di Arezzo

• Istituto Professionale di Stato L. Einaudi

• Polo Universitario Grossetano

• Provincia di Siena

La rete di sostenitori e patrocinatori istituzionali nazionali:

• Regione Toscana

• Regione Puglia

• Regione Veneto

• Università degli Studi di Siena

• Università degli Studi di Firenze

• Università degli Studi di Padova

• Università degli Studi di Trieste

• Università degli Studi di Foggia

• Università degli Studi di Perugia

• Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”

• Università degli Studi della Calabria

• ISFOL – Istituto per lo Sviluppo della Formazione dei Lavoratori

Una rete di referenti scientifici

Le iniziative, il cui coordinamento scientifico e organizzativo è stato fin dal principio gestito da Federico Batini (Università di Perugia, associazione Pratika di Arezzo) e da Simone Giusti (associazione L’Altra Città di Grosseto), hanno coinvolto e radicato sul territorio delle province di Grosseto e Arezzo un gruppo di lavoro qualificato in vari settori scientifico-disciplinari, che è in grado di garantire nel tempo la qualità delle iniziative. In particolare, partecipano attivamente ai lavori del Comitato Scientifico i seguenti docenti universitari: prof. Paolo Jedlowski (Università della Calabria), il prof. Giuseppe Mantovani (Università degli Studi di Padova), il prof. Andrea Smorti (Università degli Studi di Firenze), la prof.ssa Natascia Tonelli (Università degli Studi di Siena).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...