L’Africano

 AAAafricanoDopo la presentazione, di ieri, de Il seminatore (vedi invito alla lettura de Il seminatore cliccando qui), proseguo oggi con il romanzo successivo di Mario Cavatore, L’Africano. Un romanzo, come il precedente, di forte impegno civile teso a far conoscere, anche in questo caso una tragedia di dimensioni e proporzioni inaudite che abbiamo lasciato passare con estrema disattenzione, quasi fosse una notizia priva di importanza. La splendida capacità di Cavatore di usare la storia di una persona per raccontare una tragedia storica, inserendo dunque il racconto di fiction in un quadro storico assolutamente reale e realistico riesce a coinvolgerci e a farci riflettere sulle conseguenze di alcune scelte politiche. La vicenda raccontata è quella di un uomo originario delle langhe che ha fatto, per lungo tempo prima il legionario (arruolatosi nella Legione Straniera), poi il mercenario, stanco e nauseato dalla guerra ha deciso di tornare al proprio mestiere originario, ovvero fare il vignaiolo. La scelta però avviene in Africa, non torna nelle Langhe il nostro protagonista, ma innamoratosi di una bellissima Tutsi decide di restare in Ruanda. Un’impiegata dell’assistenza sociale di Bruxelles, Elsa, in un ambiente ostile, cerca di aiutare un uomo che ha perso la memoria a recuperarla. Un etologo che cerca pace tra le scimmie antropomorfe e incontra, invece, il dramma della violenza. Sono tre storie, apparentemente lontane che nel volgere di un solo anno, il 1994, si intrecciano nel racconto di Cavatore mentre in Ruanda si compie un genocidio dalle cui proporzioni non ci siamo fatti impressionare quasi fossero i numeri di una lotteria… anziché i numeri di morti in modo violento e terribile. Quasi un milione di persone uccise in cento giorni a colpi di machete e di bastoni chiodati, non è un film è accaduto veramente, e non nella preistoria, ma nel 1994!!! Una narrazione scarna e efficace. Altro romanzo da leggere assolutamente.

Come al solito i lettori di questo blog hanno diritto allo sconto per questo libro presso la Libreria Leggere di Arezzo, in viale Cittadini 21.  La scheda del libro nel sito Einaudi.

cavatore

Mario Cavatore

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...