Venus Drive, di Sam Lipsyte

venus Immaginate un libro che vi conduca, per mano, dai pornoshop di Times Square agli uffici delle mega-aziende, fra drogati che aiutano le vecchiette, ragazzine che pattinano di notte fin dentro l’obitorio cittadino ed ex icone punk finite a lavorare dietro una scrivania, questi tredici racconti di Sam Lipsyte (di cui uno già noto ai lettori di minimum fax perché incluso nella fortunata antologia Burned Children of America) descrivono gli angoli più disperati e surreali dell’America di oggi con un originalissimo black humour e uno stile serrato e incisivo che ricorda il “realismo sporco” di Denis Johnson e Raymond Carver.
Selezionata dal Village Voice come uno dei migliori libri dell’anno in cui è uscita, questa raccolta di racconti ha mietuto elogi fra autori di culto della scena letteraria americana: “Sam Lipsyte sa estrarre sangue da una pietra: ricco e rosso sangue umano dalla pietrosa sterilità della vita contemporanea” (Edmund White).

Centralinista, cantante in un gruppo noise-rock, i Dungbeetle, e giornalista per il magazine on line Feed, ha pubblicato racconti e articoli su riviste come Spin, Mother Jones, The Quarterly, Open City magazine, e Nerve. Ha esordito nel mondo letterario americano nel 2000 con la raccolta di racconti brevi Venus Drive, definita dal Voice Literary Supplement uno dei venticinque migliori libri dell’anno.

I libri sono: Venus DriveThe Subject Steve, e Il bazooka della verità (Home Land) che ho già segnalato in questo blog.  Ha lavorato come direttore della rivista letteraria Fence.

Le sue opere sono caratterizzate da situazioni, sentimenti appropriati in momenti inappropriati. Lipsyte ora risiede ad Astoria, nel Queens, a New York.

I suoi libri sono pubblicati in italiano da minimum fax di Roma. 

L’altra recensione a Sam Lipsyte in questo blog, la trovate QUI.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...