Lady Susan, di Jane Austen

aaaLadyS  Mio caro cognato,
Non posso più rinunciare al piacere di approfittare del gentile invito che mi avete rivolto l’ultima volta che ci siamo lasciati, a trascorrere qualche settimana a Churchill, e quindi, se voi e Mrs. Vernon non avete nulla in contrario a ricevermi subito, posso sperare di incontrare tra pochi giorni una cognata che da tanto tempo desidero conoscere. I miei gentili ospiti, qui, insistono affettuosamente perchè prolunghi la permanenza, ma la loro natura allegra e socievole li porta a condurre una vita troppo mondana per la mia attuale situazione e per il mio stato d’animo, e aspetto con impazienza il momento in cui sarò accolta nella vostra bella dimora. Non vedo l’ora di conoscere i vostri cari, piccoli bambini, e conquistare subito un posto nel loro cuore. Avrò così l’occasione di usare tutta la mia forza d’animo, poiché sto per separarmi dalla mia stessa figlia. La lunga malattia del suo caro padre mi ha impedito di dedicarle le attenzioni che il dovere e l’amore avrebbero richiesto, e ho fin troppi motivi di credere che la governante, alle cui cure l’avevo affidata, non sia stata all’altezza del suo compito. Ho deciso, dunque, di iscriverla presso una delle migliori scuole private di Londra, dove potrò accompagnarla personalmente, venendo da voi. Come vedete, sono più che determinata a non farmi negare l’ospitalità a Churchill. E sarebbe per me un grande dispiacere sapere che non siete in condizioni di ricevermi. La vostra grata e affezionatissima cognata Susan Vernon.

Questa la prima lettera con cui si apre il romanzo di Jane Austen. La Austen disegna un personaggio di donna priva di scrupoli, che tenta di orchestrare i sentimenti altrui, che gioca con i sentimenti e li manipola. Il libro permette di entrare nel mondo della Austen, nel quale vengo dipinte, con ironia, le chiacchiere salottiere, il provincialismo che regola l’universo piccolo-borghese con le sue leggi non scritte, con l’eleganza e il bon ton che mascherano i sentimenti più biechi e gli aspetti più nettamente conservatori e retrogradi di un mondo tratteggiato con il tratto raffinato della Austen.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...