Lifelong Lifewide Learning, commento strutturato al numero 20, monografico sulla lettura

Nella rivista lifelong, lifewide e learning (LLL) la tematica  centrale è la lettura come possibilità di incentivare uno sviluppo soggettivo, oltre a stimolare la creatività dell’individuo. La lettura può essere intesa come uno strumento di aiuto all’alfabetizzazione, ma c’è anche una forte ambivalenza nei confronti della stessa, in quanto per alcuni soggetti è vista come un’ imposizione piuttosto che come un piacere ai fini di una  maggiore conoscenza. Su questo argomento sono state svolte numerose ricerche per dimostrare che il valore emergente da una lettura è influenzato dalla condizione cognitiva del lettore, anche perché la lettura può non apparire piacevole se intervallata da blocchi causati da fatica e incomprensioni. Si è voluto testare la sua importanza pure a livello sociale.  Ad esempio nell’articolo di Maria Ermelinda De Carlo, autrice di “rileggersi per riprogettarsi lifelong –in vista di se stessi”, si vuole dimostrare l’importanza che può assumere nella vita delle persone il rileggere le proprie scritture, per dimostrare come tutto ciò può aiutare a prendere coscienza di se stessi ,comprendere le proprie potenzialità, imparare dagli errori e ripartire dagli avvenimenti costruttivi. Nell’articolo  (LaAV)  di Federico Batini si vuole sottolineare al lettore, esponendo i risultati di alcune ricerche internazionali, il valore della lettura ad alta voce, una pratica che può aiutare a far sviluppare la capacità di lettura tra la popolazione e a gestire la propria vita comprendendo nel miglior dei modi anche quella degli altri. Un altro esempio inerente alla lettura ad alta voce è stato proposto da Daniela Mario nell’articolo “ Per un approccio naturale alla lettura”, dove ci si sofferma sul progetto NPL attuato ai fini di promuovere un legame sempre più imprescindibile tra bambino e libro. Per dimostrare l’efficacia del progetto sono state effettuate una serie di interviste ai partecipanti del progetto; tra le domande rivolte ai soggetti vi sono i criteri utilizzati per scegliere le tipologie di libri proposte ai bambini, le emozioni provate durante la lettura e infine il motivo per cui è importante proporre letture ad alta voce ai propri figli. Dalla rivista LLL viene trattato il livello d’attenzione che un soggetto rivolge alla lettura, il quale risulta determinato da processi di carattere neurofisiologico. Le ricerche, proposte nel monografico “ La lettura ad alta voce come possibile strumento per promuovere l’incontro tra bambino e  libro fin dalla prima infanzia” ,sono state improntate sullo studio dei cambiamenti che avvengono a livello cerebrale nel momento in cui ci si approccia alla lettura. L’effettuazione di pre-test proposti a degli studenti, i quali dovevano esprimere la loro opinione su alcune tematiche trattate, hanno fatto scaturire  che gli individui rivolgono la loro attenzione ai medesimi aspetti nonostante diversi argomenti.  Per lo sviluppo cognitivo del bambino uno strumento importante potrebbe essere la fiaba, la quale è il genere letterario più gettonato, in quanto ha resistito a tutti i cambiamenti che la società ha subito; come direbbe Benedetto Croce:” l’ animo immortale risiede nella fiaba” . Dalle ricerche effettuate si è cercato di fare in modo che la fiaba faccia riavvicinare le persone alla lettura in quanto al giorno d’oggi  quest’ultima ,attraverso i libri ,viene messa in secondo piano per dare spazio all’informazione dei  social network. Quest’ultimi hanno una fruizione maggiore da parte dei  soggetti in quanto  favoriscono la comunicazione “accorciando” le distanze e abbreviando i tempi. Ancora una volta ritorna l’importanza della tematica  riguardante il rapporto tra mente e azione ,infatti si è tentato di individuare le motivazioni che, dal cuore di un testo fiabesco, sollecitano a leggere e ad inoltrarsi  in luoghi e tempi sempre più innovativi. Ulteriori modalità formative della rappresentazione scenica della fiaba partendo da valenze didattiche, fanno emergere l ‘importanza del ruolo del corpo ai fini di una costruzione dell’identità. La presenza delle istituzioni scolastiche e della famiglia sono fondamentali  in quanto tentano di guidare, sin dalla tenera età, i bambini  verso la lettura . Al giorno d’oggi, le facoltà  universitarie umanistiche preparano gli studenti a diventare degli insegnanti competenti, mettendo a disposizione però solo conoscenze teoriche, mentre l’aspetto pratico sul campo non viene valorizzato a sufficienza. Inoltre sono  importanti le esperienze che portano a persuadere i soggetti  a riflettere sulle azioni proprie e altrui.  Così come cambia il ruolo dell’insegnante, anche  le esigenze dei bambini sono in continuo mutamento, poiché all’allievo non serve più solo saper leggere, scrivere e  far di conto, ma anche apprendere pienamente altre abilità in modo da poterne usufruire nelle diverse situazioni che si prospettano nella vita. La lettura, utilizzando mezzi come la fiaba o la favola, fa sì che ampli la creatività e la fantasia dei bambini, i quali  saranno i futuri adulti incaricati del compito di migliorare la società del tempo. Un problema, che può diventare un limite, è quando i bambini lasciati senza una guida, reperiscono informazioni alcune volte dispersive attraverso la rete internet.  Quest’ultimo risulta un  mezzo potente, ma anche difficilmente gestibile senza un’adeguata conoscenza. Infine, ad esempio, la lettura  ad alta voce  in un contesto scolastico può maggiormente focalizzare l’attenzione di  alcuni studenti , i quali magari vivono l’esperienza della scuola non come una libera scelta. Quest’ultimo discorso non è da vincolare solo ai soggetti citati precedentemente, ma può essere rivolto anche a chi non ha preso parte alla possibilità di avvicinarsi al mondo della lettura ;per questo sarebbe interessante provare a far sì che si costruisca un ponte per unire le persone alla lettura.

Lavoro di gruppo di: Ambra Gobbi, Alessandra Murasecco, Maria Spinazzoli, Annalisa Manzella, Monica Corapi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in I vostri lavori e le vostre recensioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...