Un percorso di orientamento all’indietro…

Propongo in questa sede, in preparazione al convegno LE STORIE SIAMO NOI la sperimentazione di un processo testato su 15 soggetti (dopo una prima sperimentazione su 5 soggetti di cinque anni or sono) e che verrà sperimentato, non appena ci sarà l’occasione, su un campione più ampio.

In una serie di interventi individuali sperimentali di orientamento ho invitato persone con difficoltà di scelta ad immaginarsi in una singola situazione serena e felice, una sola immagine, tra quindici anni. Ho cercato di stimolare l’immaginazione ponendo alcune domande sul contesto, sull’abbigliamento, sull’interno o esterno in cui ci si trovava. Quando l’immagine era sufficientemente definita ho chiesto, progressivamente, di iniziare a muoverla per comprendere chi si era diventati, che cosa si stava facendo. Terminato questo processo, molto delicato, è stato necessario soltanto ricostruire una storia all’indietro, per cercare di strutturare itinerari possibili per raggiungere quell’immagine di futuro. Questo processo, in due casi, è avvenuto via e-mail. Le due persone con le quali ho lavorato stanno procedendo velocemente verso i loro obiettivi, probabilmente con un tempo minore di quello che si erano assegnati. Il risultato principale sta, però, nell’agentività: disporsi in una storia, immaginarsi al futuro attraverso la costruzione di una storia ha consentito a queste due persone di uscire da uno stallo in cui si trovavano proprio perché non riuscivano a “vederlo” non erano in grado di costruire il loro futuro.

L’orientamento narrativo (clicca su “orientamento narrativo” per accedere a una sintesi sul metodo) non suppone una scelta adeguata, non prefigura un orizzonte di senso univoco, non pensa di poter asserire che vi sia una scelta giusta ed una scelta sbagliata, crede invece che la costruzione della storia di vita (formativa, professionale, esistenziale) di un soggetto richieda delle competenze che permettano una sensazione di controllo, una percezione di efficacia, la capacità di manipolazione delle narrazioni interne ed esterne per l’attribuzione di senso e significato da parte del soggetto medesimo, in direzione di una sorta di disvelamento e costruzione di se stessi e della propria esistenza.

Nuovi percorsi formativi per gli operatori di orientamento

Formazione orientamento narrativo.

Formazione orientatori.

Le storie siamo noi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Lezioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...