Monsieur Ibrahim e i fiori del corano, di Eric Emmanuel Schmitt

aaa monsieur A undici anni ho rotto il porcellino e sono andato a puttane. 
Il porcellino era un salvadanaio di ceramica lucida color vomito, con una fessura che permetteva alle monete di entrare ma non di uscire. L’aveva scelto mio padre, quel salvadanaio a senso unico, perché corrispondeva alla sua concezione della vita: il denaro è fatto per essere conservato, mica speso. 
Nelle viscere del porcellino c erano duecento franchi. Quattro mesi di lavoro. Una mattina, prima di scuola, mio padre m’aveva detto: 
“Mosè, c’è qualcosa che non torna… Mancano dei soldi… D’ora in poi scriverai sul quaderno di cucina tutto quello che spendi per fare la spesa”. 
E così non bastava che mi maltrattassero a scuola e a casa, che mi toccasse pulire, studiare, cucinare, fare le commissioni, non bastava che vivessi solo in un enorme appartamento buio, vuoto e senza amore, che fossi lo schiavo, più che il figlio, di un avvocato senza affari e senza moglie. Dovevo pure passare per ladro! Tanto valeva rubare per davvero, visto che ero già sospettato. 
Insomma, nelle viscere del porcellino c erano duecento franchi. Il prezzo di una ragazza, a rue de Paradis. Il prezzo per diventare uomo. 

Un autore Eric Emmanuel Schmitt che sembra fatto apposta per essere letto ad alta voce (non a caso è noto in tutto il mondo come autore teatrale) o per proporci storie molto particolari, che hanno a che fare con la crescita, con l’empowerment con lo sviluppo e la costruzione dell’identità e che sono capaci di aiutarci a superare difficoltà personali. Questa volta presento uno dei testi a cui sono più legato Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano, edito in Italia da E/O. La storia meravigliosa di un ragazzino di undici anni, Mosé, in una via periferica di Parigi, Rue Blue, che, orfano di madre e con un padre totalmente incapace di relazionarsi con lui, troverà un amico, un confidente nell’arabo della via, Monsieur Ibrahim (che non è arabo, ma come spiegherà lui stesso “non sono arabo Momo, vengo dalla mezzaluna d’oro” “e perché tutti dicono che lei è arabo allora” “arabo, Momo, significa bottega aperta dalle otto a mezzanotte, anche la domenica”). Il padre perderà il proprio lavoro di avvocato e scapperà lasciando Mosé solo con un biglietto. A quel punto il rapporto di Mosé con Monsieur Ibrahim fa un ulteriore salto di qualità, ed è Mosé stesso chiederà a Monsieur Ibrahim di essere adottato. Dopo una straordinaria battaglia contro la burocrazia, ci sarà un viaggio memorabile e definitivo. Un libro straordinario sulla costruzione dell’identità di un ragazzino che parte da una situazione di difficoltà. Un elogio dell’incontro con una persona decisiva che può modificare completamente la vita. Un modello educativo davvero interessante quello rappresentato da Monsieur Ibrahim, che slega. La saggezza e la capacità di vivere straripano da ogni frase e gesto di Monsieur Ibrahim e sono un toccasana per qualunque lettore. Guarda in fondo all’articolo i link agli altri libri di Eric Emmanuel Schmitt e relativi inviti alla lettura de blog.

Il volume è disponibile scontato per i lettori di questo blog, alla Libreria Leggere di Arezzo.

Di questo autore abbiamo già parlato invitando alla lettura di questi suoi libri:

Il bambino di Noé, di Eric Emmanuel Schmidt: clicca qui.

Odette Toulemonde e altre sette splendide donne, di Eric Emmanuel Schimdt: clicca qui

–  Il lottatore di Sumo che non diventava grosso, di Eric Emmanuel Schmidt: clicca qui

Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...