L’ultima caccia, di Joe Lansdale

 aaa ultima caccia  Altro capolavoro di Joe Lansdale, uno dei miei preferiti tra i suoi romanzi. Si tratta di un romanzo di formazione bellissimo, molto diverso dai toni degli altri romanzi di Lansdale, una sorta di a-parte.

1933: siamo in Texas è in corso la Grande Depressione e Richard, undici anni, sogna di diventare scrittore (memorabile il passaggio del colloquio con il padre … quando quest’ultimo gli chiede che cosa vuole fare da grande, l’abbiamo usato con Simone Giusti come stimolo narrativo per un libro intitolato Non so che fare, di prossima uscita per la Linea Edu della Loescher)… intorno al fiume Sabine un cinghiale gigantesco terrorizza, da anni, le campagne intorno. Nemmeno il padre di Richard, grandissimo campione di lotta, è mai riuscito ad acchiapparlo… ma ci sono azioni che prevedono una reazione e Richard, quando viene colpito negli affetti, imparerà questa cosa a proprie spese.

Memorabile, compratelo e leggetelo subito, non vi pentirete.

Il sito di Joe Lansdale: clicca qui.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...