Antropologi da viaggio

ghana-party-kundum-festival

«Vogliamo dare vita ad un’idea di tradizione che è dialogica e in constante cambiamento, e non è un concetto fisso e immobile. I capi tradizionali Nzema, ad esempio, hanno in molti casi l’Iphone o l’I-pad». Chi ci apre questo punto di vista è Elisa Vasconi, giovane dottoressa di ricerca in Antropologia, Etnologia e Studi culturali dell’Università di Siena protagonista, insieme ai colleghi Maria Claudia Cristofano e Lorenzo Cappelli, dell’Università di Roma La Sapienza, di una proposta che va oltre il turismo naturalistico e il classico viaggio responsabile.

L’articolo prosegue qui: clicca per leggere tutto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Appunti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Antropologi da viaggio

  1. Jaunita ha detto:

    Hola Alguien en mi grupo de Facebook compartió esta Página web, así que vine a dar una vuelta .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...