Le mappe dei miei sogni, di Reif Larsen

aaaa mappe

Ma se non era l’età in sé, allora cos’era? Non lo sapevo, ma sapevo riconoscere un adulto a prima vista. Per identificarli, bastava osservarne il comportamento. Eri un adulto se:

1. Schiacciavi pisolini senza motivo.

2. Non ti lasciavi entusiasmare dal Natale.

3. Avevi una gran paura di perdere la memoria.

4. Ti impegnavi nel lavoro.

5. Portavi al collo un paio di occhiali da lettura, ma spesso ti scordavi di avere al collo un paio di occhiali da lettura.

6. Usavi la frase “Mi ricordo quando eri grande così” e facevi un AU-1, AU-24, AU-41, che grosso modo equivaleva all’espressione “Sono triste perché sono già vecchio e ancora non sono felice”.

7. Pagavi le imposte sul reddito e amavi infervorarti discutendo “di cosa diavolo stanno facendo con tutti i miei stramaledetti spiccioli”.

8. Ti piaceva bere alcolici da solo tutte le sere davanti alla TV.

9. Eri diffidente nei confronti dei bambini e delle loro ragioni.

10. Non ti lasciavi entusiasmare da niente.

 

Reif Larsen, Le mappe dei miei sogni, Mondadori

Un libro davvero divertente, nonostante la mole, questo Le mappe dei miei sogni, un romanzo “di formazione” si direbbe. Un bambino con l’abitudine di rappresentare tutto attraverso grafici, mappe, diagrammi, disegni invia proprie illustrazioni a riviste scientifiche. Non conoscendo l’età del disegnatore tutti pensano di avere a che fare con uno scienziato anche abbastanza in là con gli anni. La madre è un’entomologa, il padre un cow boy un po’ fuori tempo. Che cosa accadrà quando una prestigiosissima  Accademia decide, vittima dell’equivoco, di consegnargli un premio importantissimo e il piccolo TS deciderà di partire e attraversare buona parte degli Stati Uniti da solo?

«I grandi libri sono un dono per i lettori che hanno la fortuna di scovarli. Questo libro è un dono enorme». (Stephen King)

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...