Butcher’s Crossing di John Williams

aaaa butcher“[…] capì che la battuta di caccia che aveva concordato con Miller non era che uno stratagemma, un trucco per ingannare se stesso, per blandire le sue abitudini più radicate. Non erano certo gli affari a condurlo laggiù, dove ora stava guardando e stava per andare. Partiva in completa libertà. Partiva in libertà verso quelle pianure a ovest, verso quell’orizzonte che sembrava estendersi senza interruzione fino al sole al tramonto […]”.

 Quando si legge un romanzo come Stoner accade (almeno a me) di aver paura di leggere il libro successivo dello stesso autore. Butcher’s Crossing, infatti ha dovuto attendere che mi facessi coraggio. Spesso dopo un libro straordinario e che ottiene uno straordinario successo l’autore fa il verso a se stesso. Williams non si pone nemmeno il problema. Questo romanzo non ha assolutamente nulla a che fare con Stoner ma è allo stesso livello (quindi un romanzo eccellente, fuori dal comune, difficile da dimenticare, scritto con maestria superba). Dal mondo accademico di Stoner al selvaggio West di Butcher’s Crossing il passo è breve. Cosa hanno in comune? L’autore verrebbe da dire in prima battuta, poi si dovrebbe aggiungere: una prosa perfetta, linda, chiara, elegante e capace di imprimere nella memoria anche eventi e persone che non hanno nulla di eccezionale; riflettendo ancora si trova una certa inadeguatezza dei protagonisti e una ricerca, comune, di un senso. Al terzo anno di Università a Boston William Andrews decide di abbandonare gli studi per recarsi nel selvaggio West. Con una serie di peripezie si troverà impegnato in una epica caccia al bisonte, con tre compagni di viaggio caratteristici e particolari. La valle del Colorado e una sperduta e gigantesca mandria di bisonti li attende. Riusciranno nell’impresa?

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...