Drop-out: segnalazione volume in uscita

Appena uscito, in libreria, il volume Dropout (clicca per andare alla pagina). Il volume inaugura la terza stagione della collana AltrEducazione, molto nota per essere stata il riferimento italiano del Forum Mondiale dell’Educazione. Il primo volume, infatti, fu pubblicato da Editori Riuniti con il titolo “Un’altra educazione è possibile“. La collana è stata poi proseguita con l’editore ETS, fino a una sua conclusione con l’editore Transeuropa. Dopo alcuni anni di silenzio adesso, con un comitato scientifico internazionale, con una nuova veste grafica, con un editore che ha sposato completamente il progetto, Fuorionda, rinasce la collana che si “fa in tre”. Tre infatti le sezioni che costituiranno AltrEducazione: Voci, Maestri, Nodi e Snodi. Gradualmente tutti i libri pubblicati nella precedente “storia” di AltrEducazione verranno resi disponibili gratuitamente, per essere scaricati, proprio dal sito di AltrEducazione.

Il Comitato Scientifico è costituito da Federico Batini, Guido Benvenuto, Giuseppe Burgio, Cristiano Corsini, Antonio De Vita, Moacir Gadotti, Pablo Gentili, Vicente Manzano Arrondo, Peter Mayo, Elena Mignosi, Alessio Surian, Roberto Trinchero. I volumi vengono pubblicati in Creative Commons 3.0.

Contemporaneamente all’uscita di Drop-out viene rilasciato il primo volume omaggio: si comincia subito con il volume “Un’altra educazione è possibile” (clicca qui per scaricare gratuitamente), a cura di Alessio Surian e con scritti di Batini, Caldart (MST), Camini, Campaner de Toledo, Charlot, Fonkua, Fuentes, Gentili, Hatcher, Hirtt, Moll, Ramonet, Stoer, Surian, Torres .

Drop-out drop-out-400x400

Il volume costituisce uno strumento importante di dialogo con gli studenti che, per loro scelta o per scelta di altri, hanno abbandonato il percorso di istruzione. Alcuni di loro si inseriscono nei percorsi previsti dalla formazione professionale, mentre altri vanno ad alimentare un “serbatoio” per i Neet. Il volume adotta un approccio voice student’s lasciando ampio spazio alle interviste e al “vissuto” dei protagonisti della dispersione.

Drop out

I Drop-out sono, secondo un termine di origine anglosassone, i giovani fuoriusciti da un percorso di istruzione, formativo o lavorativo, senza avere acquisito una certificazione formale e che quindi hanno potenziali e conseguenti problemi di adattamento e di immissione in una nuova attività scolastica, formativa, lavorativa o sociale. Letteralmente il termine Drop- Out significa: “spinto – fuori”, “caduto fuori”, “sgocciolato-fuori”, “lasciato andare” offre insieme l’idea di qualcuno che compie un’azione e che, in qualche modo, la subisce o è spinto a farla. Classicamente la denominazione nasce come maggiormente comprendente, abbracciando l’intero fenomeno denominato in Italia dispersione scolastica.

Il volume costituisce l’avvio, il nuovo avvio, della collana editoriale AltrEducazione che ha avuto una storia importante.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Appunti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...