Il disagio nella relazione didattico/educativa a scuola

Il disagio nella relazione didattico/educativa a scuola

di Federico Batini, Francesca Manna, Paolo Mottana

Rivista LLL Focus on Lifelong, Lifewide Learning ANNO 8/ N. 22 – Novembre 2013 – Disoccupazione, neet, disagio, dispersione e abbandono scolastici.

I motivi di una ricerca

Il focus sulla dispersione scolastica pubblicato dal Ministero dell’Istruzione nel giugno 2013, le statistiche relative ai drop-out e ai Neet, le percentuali record (con il superamento del 40%) di disoccupazione giovanile ci testimoniano di un’incapacità del nostro sistema di istruzione di proporre, ai giovani percorsi di istruzione e formazione efficaci e significativi. Per accertare i livelli di “crisi”, sarebbe sufficiente esplorare il dossier completo relativo allo Skills Outlook 2013 (Ocse, 2013)1 che permette di comprendere come i problemi, pure rilevantissimi, della scarsa partecipazione e tenuta dei nostri sistemi di istruzione (dispersione e abbandono hanno ormai raggiunto percentuali che anziché avvicinare l’Italia agli obiettivi di Europa 2020 la stanno allontanando2) non siano affrontabili in modo separato dalla efficienza ed efficacia degli stessi (un sistema di istruzione perde la propria utenza anche in relazione alla scarsa capacità che ha di offrire “strumenti” per la vita).

L’indagine della quale viene qui presentata la fase preliminare (corrispondente a un ampio pre-test) è il frutto di una collaborazione fra docenti universitari e insegnanti di scuola secondaria di secondo grado che, in relazione alla propria esperienza sul campo e a un’osservazione diretta del disagio di giovani studenti nella relazione con gli insegnanti e con la scuola, hanno ritenuto opportuno dare voce agli studenti (in mancanza di indagini adeguate che documentassero il fenomeno a partire dalle testimonianze dei protagonisti). L’elemento maggiormente caratterizzante del lavoro che segue consiste infatti nel voler esplorare, fotografare, definire e comprendere alcune delle ragioni del malessere a scuola, con particolare attenzione alla relazione didattico/educativa, registrando l’esperienza diretta degli alunni. La ricerca si propone dunque di avere carattere esplorativo o di sfondo e non muove da un’ipotesi specifica se non quella di aver rubricato, nei due territori coinvolti, un’ampia serie diacronica di segnalazioni di disagio da parte degli studenti medesimi.

Clicca qui per leggere o scaricare l’articolo completo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ricerca (materiali) e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...