Leggere ad alta voce ai propri figli al tempo del Coronavirus – messaggio per i genitori –

elefante    In questo tempo particolare, particolarissimo in cui si alternano disperazione (di chi perde i propri cari, di chi sta male, di chi rischia, di chi vive situazioni complesse, di chi rischia il lavoro, di chi ha già perso occasioni lavorative o giornate di lavoro, di chi si ritrova in pochi metri quadri, bloccato…) e entusiasmi (di chi ritiene di aver recuperato il gusto delle cose importanti, di chi l’ha presa come occasione per riflettere, di chi ritiene che questo periodo abbia creato “comunità”, di chi approfitta per imparare una lingua, di chi si prende del tempo per i propri figli…) occorre, in qualsiasi condizione ci si trovi, definire quali siano le cose fondamentali. Proprio in periodi come questo sia chi si trova in una situazione di disagio che chi vive una situazione, tutto sommato, fortunata, deve ristabilire delle priorità. La diversa articolazione di tempi e orari o perlomeno della mobilità di ciascuno di noi richiede che tutti (chi ha più tempo e chi ne ha meno) ridefiniamo delle priorità importanti.

In questi anni di ricerca ho imparato molte cose, quella fondamentale è il potere delle storie e, soprattutto, delle storie lette ad alta voce per bambini e ragazzi da un adulto significativo. Uno dei buoni propositi al quale ciascuno può dare corpo in questo periodo è quello di strutturare un’abitudine (da mantenere anche dopo che tutto questo sarà passato), quello di dedicare un tempo quotidiano (di almeno 30 minuti) per leggere ai propri figli. Non fatelo soltanto se avete bambini nella fascia di età 0-6, fatelo anche se avete figli più grandi. La mia abitudine serale, con Elia (quasi 14 anni) e Teresa (9 anni) non sostituisce le loro letture individuali, ma le integra. Così scopriamo insieme oltre un libro al mese e condividiamo delle storie. Perché leggo ai miei figli?

  • perché è un momento bello, da condividere insieme
  • perché avere storie in comune è occasione di riflessioni e condivisioni
  • perché le storie costituiscono arricchimenti della loro esperienza di vita
  • perché so che stimolo la loro intelligenza
  • perché so che accresco la loro capacità di pensarsi al futuro
  • perché so che rinforzo le loro funzioni cognitive di base
  • perché so che incremento la loro capacità di comprendere gli altri
  • perché so che incremento la loro capacità di comprendere se stessi
  • perché so che arricchisco il loro modo di pensare
  • perché so che facilito il loro rendimento scolastico e il loro futuro inserimento professionale

Con Giunti scuola ho pubblicato un libro teorico e uno pratico sulla lettura ad alta voce, i cui spiego in dettaglio quali enormi vantaggi derivano dalla lettura ad alta voce praticata con costanza. I libri sono in promozione per questo tempo particolare, eccoli qui: copertina Leggere ad alta voce          leggimi ancora

 

Questa voce è stata pubblicata in Comunicazioni, Sto leggendo e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Leggere ad alta voce ai propri figli al tempo del Coronavirus – messaggio per i genitori –

  1. Pingback: Storie di scuola&famiglia – un articolo al giorno – Valentina Luigia Sestu – Psicologa dell'Educazione e Tutor dell'apprendimento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...