Oggi ad Ancona: NON FARE IL BULLO

Presentazione del progetto

“NON FARE IL BULLO“

PROGETTO REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

8 SETTEMBRE 2017 ore 15,30

Sala Convegni Palazzo Li Madou Regione Marche Via Gentile da Fabriano 2/4 – Ancona

L’incontro di presentazione del progetto NON FARE IL BULLO ha come obiettivo quello di sensibilizzare la comunità educante nei confronti di tematiche fondamentali come bullismo, cyber bullismo e rispetto delle Pari Opportunità. La giornata è aperta ai dirigenti scolastici, educatori, insegnanti, operatori della scuola, alle famiglie e a quant’altri siano interessati al tema.

“… educare alla comprensione, accettazione e valorizzazione delle diversità, permette di aumentare la consapevolezza e diminuisce le manifestazioni di violenza fra i giovani

Saluti:

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE
ANTONIO MASTROVINCENZO – Presidente del Consiglio Regionale delle Marche

MARIA AMBROGINI – Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo “Galileo Ferraris”

ELIO CARFAGNA – Presidente IRASE Ancona

Presentazione del progetto:

MARINA CAPOMAGI – IRASE Ancona

Ne parliamo con:

FEDERICO BATINI – Professore Associato presso il Dipartimento di Filosofia, scienze sociali, umane e della Formazione dell’Università di Perugia

EUGENIA GAMMAROTA – Funzionario Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ROBERTA MONTENOVO – Avvocato Associazione Donne e Giustizia
ANDREA NOBILI – Garante Regionale delle Marche dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza
ELEONORA NOCITO – Avvocato esperta in Criminologia Minorile

LAURA PULCINI – Coordinamento Nazionale Pari Opportunità e Politiche di genere UIL ALBAROSA TALEVI – Referente Assessorato Pari Opportunità Regione Marche

Articolo di presentazione della tavola rotonda di oggi: Non fare il bullo.

Annunci
Pubblicato in Comunicazioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Dopo i due giorni in Sicilia … sulle competenze

Il 04 e 05 settembre ho tenuto due seminari a Erice e Paceco (Trapani) sulla didattica per competenze e, soprattutto, su come si progettano UDA con obiettivi espressi in termini di competenze. I seminari sono stato un momento molto interessante di elaborazione attiva, grazie a tutti per la viva partecipazione e per la disponibilità, in entrambi i casi, a rimanere ben oltre l’orario previsto.

Come promesso riunisco, in un solo post, le risorse alle quali abbiamo fatto riferimento durante i due seminari:

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Off line

Off line da stasera per due settimane.

Per emergenze (ma non lavoro al pronto soccorso) usate, con moderazione, il telefono.

state bene, tutti.

 

Pubblicato in Comunicazioni, Uncategorized | Contrassegnato , | Lascia un commento

Le storie siamo noi 2017

Le-storie

Finalmente il programma completo del VI Convegno Biennale Le Storie Siamo Noi.

Il convegno compie 10 anni con un’edizione strepitosa.

Dopo le edizioni 2007, 2009, 2011, 2013 e 2015 si aggiunge ora l’edizione prevista per 6 e 7 ottobre 2017, a Follonica.

Segna la data in agenda.

Per vedere il programma e per iscriversi: clicca qui.

L’iscrizione è gratuita ed obbligatoria. Per i convegnisti è prevista, gratuitamente, la consegna, come da tradizione del Quaderno di Lavoro del Convegno edito da Pensa.

Per i soci AISE è possibile usufruire dei pasti e di un ulteriore pubblicazione relativa alle annualità precedenti de Le Storie siamo noi. Per associarsi ad AISE le informazioni sono sul sito ufficiale del convegno: http://www.lestoriesiamonoi.eu

Si ricorda agli insegnanti che chi desidera ricevere la certificazione per la partecipazione al convegno dovrà iscriversi ANCHE dal portale SOFIA del MIUR.

 

Pubblicato in Comunicazioni, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Progetto Schola e ricevimento settimana 22-26 maggio

In questa settimana, in relazione al progetto Schola, saranno nostri ospiti i partner di un progetto europeo dal lunedì al venerdì compresi.

Il ricevimento è dunque possibile, ma in maniera irregolare, avremo degli spazi disponibili, in Dipartimento o altrove, tutta la settimana e dunque per urgenze o necessità è possibile trovarci (si consiglia di inviare prima mail o di avere disponibilità di tempo per attendere). I primi due giorni si svolgeranno in Dipartimento (tranne il martedì pomeriggio, dedicato alla visita al circolo LaAV e a una biblioteca), presso l’Aula Tesi. Il martedì mattina verrà presentata l’esperienza italiana, una classe del Liceo Pieralli, grazie ai volontari del Circolo LaAV di Perugia, ha fatto, dopo una preparazione adeguata (con gli insegnanti, con il circolo LaAV di Perugia, con un pediatra, con Michele Volpi, con il Dipartimento), un’esperienza di lettura ad alta voce per bambini, per anziani, per i coetanei… La classe coinvolta e una classe utilizzata come gruppo di controllo sono state testate su alcune dimensioni per verificare l’effetto dell’esperienza, attraverso strumenti standardizzati. Saranno presenti gli insegnanti, gli studenti, i volontari oltre ai partner europei e una delegazione del Cesvol. Chiunque sia interessato è benvenuto.

 Il progetto Schola mira a realizzare:

  1. uno strumento ed una metodologia per i professionisti (IO1) – gli insegnanti a scuola e gli educatori dell’extrascuola – che consenta loro di identificare e valutare le capacità e le competenze acquisite e/o da sviluppare da parte dei giovani attraverso il volontariato e, pertanto, per sostenere  il lavoro che attraverso il volontariato sia possibile fare tra i giovani in difficoltà a scuola o che hanno abbandonato l’esperienza scolastica. Questi strumenti dovrebbero permettere di identificare e valutare le competenze chiave per l’apprendimento permanente (UE, 2006), le competenze di base e quelle trasversali che i giovani che hanno difficoltà a scuola acquisiranno attraverso l’esperienza di volontariato. Le competenze rilevate saranno poi messe in relazione alle abilità e alle competenze richieste dai curricoli scolastici;
  2. un tutoraggio per i professionisti (IO2) in cui si combinino contenuti teorici e pratici: la conoscenza della dispersione scolastica (ESL) e le strategie disponibili per un approccio preventivo; la spiegazione dell’approccio necessario da parte degli educatori e dei diversi ruoli che possono svolgere; un glossario relativo ai diversi tipi di apprendimento (formale, non formale, informale), che supporti e semplifichi il lavoro svolto insieme sul campo da diversi profili (insegnanti all’interno della scuola e professionisti/volontari esterni alla scuola); il trasferimento dell’esperienza acquisita nel primo anno;
  3. un ebook finale (IO3) che costituirà il supporto pedagogico alla strategia Schola da diffondere tra le reti costruite nei 5 paesi e che sia in grado di raccogliere le valutazioni dei partecipanti.

Gli incontri si svolgeranno in inglese. Dal mercoledì al venerdì gli incontri si svolgeranno al Centro Umbrò la mattina e in visite il pomeriggio (tranne il giovedì, in cui si lavorerà tutto il giorno sugli strumenti e i processi definiti dal progetto).

Il programma della settimana per chi volesse seguirlo: Schola- Italian seminar- 22nd to 26th of May 2017

Pubblicato in Comunicazioni | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Protetto: Istituto comprensivo 6: materiali finali

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , ,

Protetto: Seminario progetto Schola, materiali

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Pubblicato in TFA e altri percorsi (materiali), Uncategorized | Contrassegnato , ,